Non è l'Arena, la versione di Tony Colombo e Tina Rispoli

Forti tensioni durante la trasmissione con la coppia che ha minacciato di voler lasciare lo studio

Massimo Giletti ha dedicato ampio spazio nella puntata di "Non è l'Arena" del 19 gennaio alle polemiche scaturite dopo il matrimonio di Tony e Tina Colombo. Il cantante neomelodico, incalzato da Massimo Giletti e da Francesco Piccinini, direttore di Fanpage, ha provato a difendersi spiegando di avere avuto l'autorizzazione ad organizzare il flash mob in piazza del Plebiscito, trasformatosi poi, secondo le accuse, in un concerto non autorizzato

Forti tensioni quando è stata mostrata in onda una schermata con i legami di sangue tra Tina Rispoli, vedova del boss Gaetano Marino e numerosi familiari condannati. Colombo e la moglie hanno infatti minacciatio in maniera plateale di voler lasciare lo studio, per poi desistere dalle loro intenzioni.

Accuse a Borrelli

"Tony Colombo mi attacca perchè io combatto i parcheggiatori abusivi ( che secondo lui sono povere persone che non arrivano a fine mese) e raccolgo le cicche di sigarette per pulire le spiagge. Sarò sempre alternativo al mondo della camurria, della mala Napoli, degli spacciatori e della camorra", spiega il consigliere regionale, Francesco Emilio Borrelli, sugli attacchi ricevuti dal cantante neomelodico durante la trasmissione di Giletti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento