Migliaia di persone sfilano per i migranti: "Facciamoli scendere"

Corteo nelle vie del centro storico fino alla stazione marittima. "Facciamoli scendere, apriamo i porti", recita lo striscione in testa al corteo. Il riferimento è alla vicenda Seawatch3

(foto Instagram andrea.saviano)

Circa cinquecento di persone si sono ritrovate nel centro storico di Napoli per manifestare in favore dei migranti ora a bordo della Seawatch3, più volte invitati dal sindaco Luigi de Magistris a Napoli. Il sindaco si è detto disposto anche ad andarli a prendere, con l'aiuto della cittadinanza. Il corteo ha sfilato lungo le vie del centro per poi fare concentramento nella Stazione Marittima. "Facciamoli scendere, apriamo i porti", recita lo striscione che apre il nutrito corteo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SALVINI: "DE MAGISTRIS PENSI AL TRAFFICO"
 

Nelle scorse ore il Comune di Napoli ha attivato una pagina web del sito istituzionale, attraverso la quale cittadini napoletani e non possono offrire aiuti economici, competenze linguistiche, perfino offrire le proprie imbarcazioni. Migliaia le offerte già pervenute, con una media di una ogni 12 secondi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento