Sant'Antuono Awards: premi a chi diffonde il valore culturale dell'Arte del Pizzaiuolo Napoletano

Anche l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato riconosce il valore della pizza napoletana con una moneta celebrativa

Alla vigilia della “Giornata Cittadina del Pizzaiuolo Napoletano”, che si festeggia domani a Napoli in occasione della Festa di Sant'Antuono, riconosciuto come patrono dai pizzaiuoli napoletani, la Collezione Numismatica 2020 coniata dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato celebra la pizza napoletana con una moneta da 5 Euro in argento, fiori di conio, nella Serie “Cultura Enogastronomica Italiana” – Pizza e Mozzarella. “Ieri ho partecipato alla presentazione della nuova Collezione numismatica che celebra espressioni dell’eccellenza italiana in vari ambiti. Tra queste, la moneta che celebra la pizza napoletana e la mozzarella è una bella dedica all'eccellenza della tradizione artigianale ed enogastronomica partenopea e italiana. Per la realizzazione di questa iniziativa, mi sono complimentato con l'Amministratore delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Paolo Aielli” dichiara il Presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio. Novità assoluta della “Giornata Cittadina del Pizzaiuolo Napoletano” 2020, è l'istituzione del premio “Sant’Antuono Awards”, proposto dall’Associazione Verace Pizza Napoletana e patrocinato dalla Fondazione UniVerde in virtù dell'obiettivo di valorizzazione culturale dell'Arte del Pizzaiuolo Napoletano.

Premi

Per il 2020, saranno assegnati riconoscimenti a chi si è distinto per l’impegno alla diffusione e alla promozione “social” dell'elemento tutelato dall'Unesco. L’iniziativa, promossa anche con il patrocinio dell'Assessorato al Commercio, ai Mercati e alle Attività Produttive, vedrà la consegna dei premi nella giornata di domani, venerdì 17 gennaio, alle ore 18:00, presso la sede dell’Associazione Verace Pizza Napoletana (Via Capodimonte, 19a), in occasione della rituale accensione del “cippo” di Sant’Antuono e la sua benedizione. “Dopo il grande risultato dell'iscrizione dell'Arte del Pizzaiuolo Napoletano nella Lista rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell'Umanità, ritengo sempre più importante evidenziare il valore culturale di questo elemento legato a una tradizione di eccellenza radicata nella città di Napoli. La Festa di Sant’Antuono, patrono dei pizzaiuoli napoletani, è una buona occasione per ricordare che, dietro un prodotto come la pizza, divenuto grande realtà commerciale ed economica a livello mondiale, c'è una radice collegata al lavoro artigianale di generazioni di pizzaiuoli napoletani che hanno saputo mantenere in vita e fare evolvere in positivo questa secolare tradizione” conclude Pecoraro Scanio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

pecoraro scanio-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento