Murales e circo, cento giovani riqualificano il Corso Malta

Oltre 100 studenti hanno partecipato questa mattina alla manifestazione "Cambiamo il corso (malta) delle cose" organizzata dal gruppo napoletano di SottoSopra - Movimento Giovani per Save the Children in corso Malta a Napoli.

Oltre 100 studenti hanno partecipato questa mattina alla manifestazione "Cambiamo il corso (malta) delle cose" organizzata dal gruppo napoletano di SottoSopra - Movimento Giovani per Save the Children in corso Malta a Napoli. L'evento, organizzato con la collaborazione delle scuole del territorio, è stato occasione per presentare l'ultima edizione dell'Atlante dell'infanzia a rischio, edito da Save the Children e Treccani. Nell'aula magna dell'istituto Caruso ne hanno discusso con Alessandro Esposito e Francesco Zibaldo di Sottosopra il curatore del volume Giulio Cederna, la responsabile di Mappi-Na Ilaria Vitellio, lo scrittore Maurizio Braucci e l'assessora ai diritti di Cittadinanza Laura Marmorale.

La seconda parte della mattinata si è svolta in strada, con laboratori di circo (a cura dell'associazione Il tappeto di Iqbal), riqualificazione urbana (a cura di Retake Napoli), Murales (a cura di Luigi Russo in arte Rota) e Rap. Piantumate 20 nuove piante in un'aiuola, realizzato un murales su uno dei piloni della sopraelevata della tangenziale; due ore di attività creative per affermare con forza che un'area come quella di Corso Malta, attraversata ogni giorno da migliaia di studenti, non può rimanere abbandonata ma merita attenzione e cura da parte dell'amministrazione e dei cittadini. Per fare in modo che al posto del degrado nascano spazi di opportunità, luoghi che bambini e ragazzi possano abitare con allegria, mentre le città sono sempre più a misura di adulti. "Il cambiamento della nostra società comincia qui - dicono i ragazzi di SottoSopra - a Corso Malta e in tutti gli altri Corso Malta della città e del Paese. È questa la sfida più importante che abbiamo deciso di lanciare e che speriamo gli adulti sappiano raccogliere. Mò s’adda cagnà!"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

Torna su
NapoliToday è in caricamento