Rilancio del territorio, nasce “Vesuvius Campania Felix"

Tutti i sindaci dei comuni vesuviani uniti per il rilancio della cultura e dei loro territori

Stamattina, nella sala Marianna De Fusco del palazzo omonimo di Pompei, è stato presentato il progetto “Vesuvius Campania Felix”. Si tratta di un concept turistico, a scopo sociale, ideato dall'associazione “Città Nostra”. L'obiettivo è "mettere in rete tutte le realtà turistiche, culturali ed economiche del territorio vesuviano". All'incontro erano presenti tutti i primi cittadini dei comuni vesuviani.

“Dobbiamo fare in modo che attraverso il nostro patrimonio storico - dichiara Il Presidente dell'associazione “Città Nostra” Salvatore Graziano - si creino le sinergie utili al rilancio dei nostri territori. Proprio per questo abbiamo voluto riunire tutti i sindaci dell'area vesuviana, sempre più bisognosa di un valido rilancio culturale. Nessuno di noi deve essere esente da questo impegno. Da questa azione sinergica che metterà in campo tutte le eccellenze dell'archeologia, dell'artigianato, del food e del turismo di cui disponiamo”.

Presenti a questo primo incontro anche i rappresentanti degli enti che supportano il progetto come il consiglio regionale della Campania, l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e la Città Metropolitana di Napoli, a testimonianza di impegno e volontà di azione. 

Il progetto verrà presentato in concreto il prossimo 27 settembre nella villa Campolieto di Ercolano: nell'occasione verrà mostrato il supporto telematico utile alla reale fruizione dei servizi ideati dall'associazione “Città Nostra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento