"Nella mia pizzeria non faccio mangiare la pizza ai razzisti"

"Tutti promettono la linea dura ma poi arriva il ministro a paragonare i cori razzisti a Koulibaly a quelli contro Bonucci", denuncia Sandro Ruotolo

"Lui è Gino Sorbillo, un grande napoletano. È un mio amico e sono orgoglioso di lui. Quello che il circo barnum del calcio, (e nel circo includo il ministro fascioleghista che fa finta di non capire che la sua proposta politica e i suoi deliri comunicativi stanno spingendo il Paese all’odio razziale) non vuole capire è che quello che accade dentro gli stadi è lo specchio di quello che succede nel Paese. Che i cori contro i calciatori di colore e contro il popolo napoletano sono cori razzisti, che istigano alla violenza. E la violenza sta aumentando sugli spalti e fuori. Tutti promettono la linea dura ma poi arriva il ministro a paragonare i cori razzisti a Koulibaly a quelli contro Bonucci. Penso che per Matteo Salvini non ci sia posto nella pizzeria di Gino Sorbillo", è il post pubblicato su Facebook dal giornalista Sandro Ruotolo, dopo le polemiche di Inter-Napoli.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

Torna su
NapoliToday è in caricamento