Manifestazione in piazza Dante, tensioni e disordini: feriti tre poliziotti

Scontro in piazza Spirito Santo. La nota della Questura

Foto e video di de Cristofaro per NapoliToday

Tafferugli tra forze dell'Ordine e manifestanti di Centri sociali e disoccupati sono avvenuti poco prima delle 16.30 nel centro di Napoli, durante una manifestazione indetta dal Centro sociale "Iskra", dal "Movimento Disoccupati 7 Novembre" e dal "SI-Cobas". I disordini si sono verificati all'altezza di piazza Spirito Santo, dove duecento distaccatisi dalla manifestazione principale hanno provato a raggiungere piazza Municipio, improvvisando un corteo. Tre agenti sono rimasti feriti dagli oggetti lanciati dai manifestanti.

La nota della Questura

"Oggi pomeriggio a Napoli, nel corso di una manifestazione statica in piazza Dante, regolarmente preavvisata dalla organizzazione sindacale SI Cobas a cui hanno partecipato circa trecento persone tra lavoratori ed esponenti di varie realta antagoniste, dei disoccupati organizzati e dei comitati civici di Bagnoli, circa duecento manifestanti hanno improvvisato un corteo – vietato dalla attuale normativa covid – verso piazza Municipio, venendo bloccati in via Toledo. 

In tale frangente alcuni dei manifestanti hanno iniziato un lancio di oggetti verso personale del Reparto Mobile in servizio, ferendo tre operatori. Sono state acquisite tutte le immagini delle telecamere della zona oltre a quelle realizzate dalla Polizia Scientifica per la successiva individuazione dei responsabili che saranno perseguiti per il vile attacco ai poliziotti, oltre che per le altre violazioni commesse.

Il Questore di Napoli Alessandro Giuliano si è subito messo in contatto con il poliziotto ferito con prognosi di 15 giorni, manifestandogli solidarietà e gratitudine per il coraggio e l’abnegazione. Il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, ricordando che proprio oggi a Napoli come in molte città italiane, alle 17,57 , è stata deposta una corona in ricordo delle vittime della stragi di mafia, ha chiesto, con fermezza , che  si arrivi , al più presto, alla individuazione dei responsabili della vile aggressione e che gli stessi siano assicurati alla giustizia.

Il Prefetto Gabrielli ha sottolineato che la coincidenza con le cerimonie commemorative, fa apparire ancora più grave quanto accaduto oggi. Non è ammissibile, ha proseguito,che una manifestazione sfoci in violenza gratuita, ricordando che i poliziotti, ogni giorno, sono impegnati esclusivamente al servizio delle istituzioni democratiche e dei cittadini".

Gabrielli: "Vile aggressione"

"Individuare i responsabili della vile aggressione e assicurare gli stessi alla giustizia". E' il commento del capo della Polizia Franco Gabrielli, in merito agli incidenti avvenuti nel pomeriggio a Napoli. "Non è ammissibile che una manifestazione sfoci in violenza gratuita, i poliziotti, ogni giorno, sono impegnati esclusivamente al servizio delle istituzioni democratiche e dei cittadini", conclude.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento