“Il Nazismo ha un certo fascino”: il post del consigliere

Ernesto Sica, consigliere comunale a Castellammare, ha pubblicato un altro post imbarazzante dopo quello sulla Francia multietnica

"Non nego ci possa essere un certo fascino del Nazismo". Il pensiero del consigliere comunale di Castellammare di Stabia, Ernesto Sica, affidato ad un post su facebook nel Giorno della memoria sta diventando quasi un caso politico. Probabilmente il consigliere di Fratelli d'Italia non si aspettava tutto questo clamore, sta di fatto che la polemica è divampata.

Il post

"In fin dei conti il Nazismo provò ad imitare il Fascismo italiano, fallendo miseramente e creando qualcosa di molto diverso e distante dal Fascismo Italiano, che fu invece rappresentazione della volontà popolare, fu movimento con salde radici ideologiche e spirituali, strutturato da una ossatura culturale di alto profilo. Le leggi razziali furono macchia vergognosa ed indelebile del fascismo italiano. Mai più - conclude il post - stermini di massa. Mai più Shoah". Sica si rese protagonista lo scorso luglio di un altro post molto discusso. Criticò la nazionale francese di calcio, appena diventata Campione del Mondo, per la folta presenza di calciatori di origini africane.

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

  • Oleandro: perché bisogna stare molto attenti a questa pianta

I più letti della settimana

  • Presunto furto in autogrill per la moglie di Gianni Nazzaro: arrestata

  • Lutto nel mondo di Un Posto al Sole, addio alla "madre" di Giulia Poggi

  • Colpo di scena: il Chelsea prova a convincere Sarri a restare a Londra

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 17 al 21 giugno

  • Scuse di D'Alessio e D'Angelo: la parodia di Palma e Cicchella è virale

Torna su
NapoliToday è in caricamento