Myrta Merlino, appello ai napoletani: "State a casa, il virus non è 'roba di lombardi'"

Quando una simile minaccia "arriva in una città come Napoli con le strutture sanitarie del Sud Italia - ha aggiunto - guardate che diventa un disastro epocale"

Myrta Merlino

Un nuovo appello a restare a casa è arrivato stamane da Myrta Merlino, giornalista conduttrice de 'L'aria che tira'. "Voglio dire ai napoletani, che sono napoletana anch'io: veramente, vi prego, arriva questo cavolo di virus, non ha frontiere, non è una 'roba di lombardi', riguarda tutti noi, quando arriva in una città come Napoli con le strutture sanitarie del Sud Italia guardate che diventa un disastro epocale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giornalista ha esortato i partenopei a stare chiusi in casa per non mettere a rischio l'intera città. "Vi prego, vi scongiuro - ha aggiunto - capite che questa cosa ci riguarda tutti, non ci sono quelli a cui non succede".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento