"La Metro di Napoli è tra le più belle al mondo": nuovo riconoscimento dalla Grecia

Un'altra classifica premia le stazioni dell'arte della Linea 1 della metropolitana partenopea

Nuovo riconoscimento per le stazioni dell'arte della Linea 1 della Metropolitana di Napoli. L'emittente greca "Alma Radio" ha infatti stilato una classifica delle stazioni metro più belle ed "impressionanti" al mondo, inserendo quelle partenopee al quarto posto per le sue "opere d'arte sotterranee".

In testa alla classifica la metro di Stoccolma (Svezia), seguita da quella di Mosca (Russia). Sul gradino più basso del podio la metro di Taipei, che precede appunto Napoli, in quarta posizione, davanti a Vienna e New York.

"Nei sotterranei di Napoli - si legge nel commento dell'emittente greca - troverai una delle migliori gallerie d'arte in Italia. Il progetto di rinnovamento della metropolitana ha incluso il contributo di 90 artisti locali e internazionali che hanno adornato i centri della rete di trasporto con le loro opere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

Torna su
NapoliToday è in caricamento