Risolto il mistero del manoscritto di Voynich, a lungo custodito a Ischia

Del '400, è stato nel Castello Aragonese fino al 1912 prima di venire acquistato dall'antiquario polacco che gli dà il nome. Il suo codice vide desistere anche Alan Touring

Foto Università di Yale

Il manoscritto Voynich, a lungo custodito a Ischia, è stato decifrato. Si tratta di uno dei misteri fin qui irrisolti più affascinanti di sempre, un libro il cui codice vide rinunciare persino il noto matematico Alan Touring.

A “tradurre” il manoscritto è stato Gerard Cheshire, dell'Università britannica di Bristol. Il documento, risalente alla metà del '400, si è rivelato una sorta di enciclopedia illustrata realizzata da monace domenicane per la regina Maria di Trastámara: un compendio di rimedi, terapie, e letture astrologiche per questioni di cuore e di mente.

Il libro venne conservato a lungo sull'isola verde. Nel 1912 fu poi acquistato poi dall'antiquario polacco Wilfrid Voynich – da cui prende il nome – quando il Castello Aragonese che lo custodiva finì in mano ai privati.

Negli anni le ipotesi che riguardavano il codice in cui era scritto si sono sprecate. Alla fine, si è scoperto fosse redatto in una sorta di lingua romanza premoderna, utilizzata nel quotidiano ma mai scritta.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    A Napoli calano i reati del 7%. Ridotti di un terzo gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza

  • Incidenti stradali

    Drammatico impatto di ritorno dal matrimonio, feriti quattro giovani

  • Cronaca

    Ucciso per errore dai killer, arresti per l'omicidio di Giovanni Galluccio

  • Attualità

    BBC World News nella redazione di NapoliToday: focus su criminalità e politica

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Piogge e temporali su Napoli e Campania: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Incidente stradale in via Diocleziano: un morto e tre feriti

  • Sparatoria a piazza Nazionale, Salvatore Nurcaro sta meglio: vicina la dimissione

Torna su
NapoliToday è in caricamento