Risolto il mistero del manoscritto di Voynich, a lungo custodito a Ischia

Del '400, è stato nel Castello Aragonese fino al 1912 prima di venire acquistato dall'antiquario polacco che gli dà il nome. Il suo codice vide desistere anche Alan Touring

Foto Università di Yale

Il manoscritto Voynich, a lungo custodito a Ischia, è stato decifrato. Si tratta di uno dei misteri fin qui irrisolti più affascinanti di sempre, un libro il cui codice vide rinunciare persino il noto matematico Alan Touring.

A “tradurre” il manoscritto è stato Gerard Cheshire, dell'Università britannica di Bristol. Il documento, risalente alla metà del '400, si è rivelato una sorta di enciclopedia illustrata realizzata da monace domenicane per la regina Maria di Trastámara: un compendio di rimedi, terapie, e letture astrologiche per questioni di cuore e di mente.

Il libro venne conservato a lungo sull'isola verde. Nel 1912 fu poi acquistato poi dall'antiquario polacco Wilfrid Voynich – da cui prende il nome – quando il Castello Aragonese che lo custodiva finì in mano ai privati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli anni le ipotesi che riguardavano il codice in cui era scritto si sono sprecate. Alla fine, si è scoperto fosse redatto in una sorta di lingua romanza premoderna, utilizzata nel quotidiano ma mai scritta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Lite in strada a Napoli in pieno giorno: morto un uomo

Torna su
NapoliToday è in caricamento