I pacifisti napoletani si mobilitano contro i bombardamenti turchi in Siria: la manifestazione

La manifestazione in solidarietà del popolo curdo si terrà sabato 12 ottobre, alle 16 in Largo Berlinguer

I bombardamenti in Siria, Ansa

L'appuntamento è per sabato 12 ottobre, alle 16 in Largo Berlinguer nei pressi della Metro Toledo. Anche Napoli, nella "Giornata globale in difesa del Rojava", si mobilita contro i bombardamenti turchi nella Siria settentrionale.

"Nell’ipocrisia e nella complicità di quella stessa comunità internazionale che ha riconosciuto alle donne e agli uomini dello Ypg-Ypj e delle Sdf un ruolo determinante nella resistenza alle bande dell’Isis - scrivono sui social attivisti e pacifisti napoletani solidali col popolo curdo - la Turchia di Erdogan si appresta ad invadere la Siria del Nord e tenta di assestare un colpo gravissimo al Rojava".

"È alle porte una nuova guerra che rischia di fare ancora migliaia di vittime e centinaia di migliaia di sfollati tra quelle stesse donne e uomini che sono stati di esempio al mondo intero nella costruzione di una società basata sulla democrazia, sul femminismo e sulla convivenza ecologica laddove il militarismo e il fanatismo avevano fatto il deserto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento