L’Amica Geniale 2, un’amicizia di cui non puoi fare a meno

Lila e la sua “cattiva” sincerità che ci costringe a guardare la realtà per quella che è veramente

I due episodi di ieri sera “Scancellare” e il “Bacio” hanno veramente lasciato il segno. Emozioni intense, prove di forza, di coraggio e la testardaggine di una spigolosa Lila che nonostante cerchi in tutti i modi di farsi nemici, resta sempre la più amata. La sua intelligenza, quella tanto decantata dalla sua amica Lenuccia, emerge in tutta la sua fulgore. Nei suoi occhi si riaccende quello scintillio che sembrava aver smarrito, e maligno o benigno che sia, nessuno ne può fare a meno, soprattutto lei, Elena, che non equipaggiata del medesimo coraggio, ogni volta si fa da parte invidiando l’amica da lontano.

L’Amica Geniale, amicizia tossica?

Twitter ieri sera è praticamente impazzito! #LAmicaGeniale è risultato per tutta la serata un trend tra cinguettii di ogni tipo. Ironici sì, ma non solo. In molti hanno criticato questa amicizia definendola “tossica”. Le protagoniste sono legate l’una all’altra in maniera viscerale e nonostante i tentativi di sabotaggio da entrambe le parti, ritornano sempre da dove sono partite, dalla loro amicizia, perdonandosi a vicenda. Alcune persone hanno un potere straordinario che secondo me non è tossico, è solo un mistero, un atto di fede: queste persone hanno il potere di farci correre da loro, sempre, qualsiasi cosa accada e nonostante i torti che ci abbiano fatto. Ecco, la chiamano amicizia!

Complicate, complementari, ciò che distrugge il loro rapporto è l’insicurezza cronica di non essere l’una all’altezza dell’altra, situazione che assume il profilo della gelosia e dell’invidia. Elena riesce a trionfare negli studi, e apparentemente nella vita, per cercare di dimostrare di possedere un’intelligenza geniale, come quella dell’amica. Lila, che non è da meno, non riesce però a liberarsi da quel patriarcato atroce che le ha fatto commettere diversi errori di valutazione e a ritrovarsi, nel matrimonio, più in trappola di prima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuna delle due vive la vita che avrebbe voluto vivere e se lo comunicano a suon di bassezze. Lenuccia fa l’errore che spesso commette un innamorato, uomo o donna che sia, idealizza l’oggetto del proprio desiderio rimanendo costantemente delusa. Questo Lila l’ha capito da tempo e infatti, nell’episodio “Scancellare”, mette in guardia l’amica, le chiede di non fidarsi di lei perché è un’imbrogliona, bara con tutti pur di riuscire ad eccellere, pur di risultare la migliore. Ed è per questo che ci piace Lila. La sua “cattiva” sincerità ci costringe a guardare la realtà per quella che è veramente. Poi la scelta è nostra se decidiamo di capirla o far finta di non vederla come se servisse a difenderci o a ritardare l’atrocità che potrebbe piombarci addosso da un momento all’altro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento