Emergenza Coronavirus, a Napoli via al Fondo Comunale di Solidarietà

Alla Mostra d'Oltremare convoglieranno tutti i generi di necessità, dagli alimenti alle medicine, che donatori pubblici e privati, enti e persone fisiche, intendono mettere a disposizione del Comune

Comune di Napoli

Fondo Comunale di Solidarietà al via da lunedì e Mostra d'Oltremare trasformata in luogo di raccolta dove convogliare tutti i generi di prima necessità, dagli alimenti alle medicine, che donatori pubblici e privati, enti e persone fisiche, intendono mettere a disposizione del Comune di Napoli e della collettività.

Sono queste le principali novità annunciate dal Sindaco Luigi de Magistris in un lungo post su Facebook: "Sabato pomeriggio abbiamo tenuto una riunione di Giunta Comunale in video conferenza nella quale si sono decise altre azioni a sostegno della nostra collettività per contrastare la drammatica epidemia sanitaria e la tragica epidemia sociale ed economica. Siamo orgogliosi che numerose misure già prese dalla nostra amministrazione siano state, ieri, sostenute dal GovernoIl Presidente Conte, il Governo e la maggioranza politica che lo sostiene devono adesso istituire immediatamente il 'reddito di quarantena', almeno fino alla fine dell'emergenza nazionale, a sostegno di chi è rimasto privo di reddito e liquidità".

"La settimana scorsa avevamo approvato il Fondo Comunale di Solidarietà che istituiremo formalmente nella giornata di lunedì. Vi sarà un conto corrente bancario dedicato in cui confluiranno risorse pubbliche e private con le quali, attraverso la consegna della carta della solidarietà, le persone censite che versano in condizioni di bisogno potranno fare acquisti, per loro gratuitamente, di generi di prima necessità. Questo fondo da sabato, grazie all'azione che noi sindaci abbiamo esercitato nei confronti del Governo, è finanziato anche da risorse statali. In settimana, tempi tecnici e formali rapidi, il fondo sarà operativo e ne daremo adeguata comunicazione ai nostri concittadini", spiega il primo cittadino partenopeo.

"Da diversi giorni abbiamo istituito il numero ️0817955555 per venire in soccorso a tutte le persone, pur non censite, che hanno impellente bisogno di generi di prima necessità. Da lunedì vi sarà un massiccio potenziamento dell'azione della macchina organizzativa nel contrasto alle povertà. La Mostra d'Oltremare sarà il luogo in cui convoglieranno tutti i generi di necessità (dagli alimenti alle medicine) che donatori pubblici e privati, enti e persone fisiche, intendono mettere a disposizione del Comune e, quindi, della collettività napoletana. La splendida catena di solidarietà che si è messa in cammino troverà la sua logistica lì dove poi sarà cura della nostra task force procedere alla distribuzione ai bisognosi, con la massima rapidità, attraverso i dipendenti comunali e delle partecipate, i volontari e la rete del terzo settore", aggiunge de Magistris. 

"Vorrei sottolineare quanto sia importante che il Presidente Conte abbia, di fatto, riconosciuto che i sindaci d'Italia sono i baluardi della tenuta democratica e della coesione del nostro Paese, consegnando a noi l'onere di far fronte, con poche armi, ad una tragedia sociale di dimensioni epocali. Abbiamo come sempre il cerino in mano che brucia ma ci sentiamo meno soli. E Napoli e la nostra amministrazione, con orgoglio, audacia e coraggio hanno svolto un ruolo decisivo per questo importante risultato", conclude il Sindaco di Napoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento