Acerra, Nola e Giugliano: massiccia partecipazione alla "Giornata di Digiuno e preghiera"

L'invito era partito dai vescovi di Acerra e Nola: "Una giornata per digiunare silenziosamente intensificando la preghiera comune"

Ieri, giovedì 29 novembre, tutte le parrocchie della diocesi di Aversa hanno raccolto l’invito rivolto la settimana scorsa dai vescovi di Aversa, Caserta, Nola e Acerra, celebrando con le comunità parrocchiali e religiose la Giornata di Digiuno e di Preghiera Comunitaria per il Creato. L’iniziativa delle quattro diocesi, ovvero il “silenzioso digiuno dei cristiani e l’intensità della preghiera comune”, era nata come un atto di conversione e riparazione per i peccati commessi “contro la bellezza e la bontà della natura che Dio ci ha donato”.

L’adesione è stata massiccia e le comunità parrocchiali. A pranzo, i sacerdoti della forania di Aversa hanno digiunato insieme ai fedeli per un’ora di adorazione. A Giugliano, nella parrocchia di San Pio X dov’è parroco don Francesco Riccio, il direttore dell'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali, si è tenuta una veglia di preghiera “a tema”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale in via Diocleziano: un morto e tre feriti

  • Politica

    Europee 2019, Meloni: "Napoli non è solo Gomorra. Saviano ha sputtanato la città e se ne è andato"

  • Meteo

    Allerta Meteo della Protezione Civile: temporali, vento forte e fulmini su tutta la Campania

  • Cronaca

    Messaggi e pupazzi per Noemi davanti al Santobono: "Un muro per non dimenticare quanto accaduto"

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • SuperEnalotto, doppia vincita in provincia di Napoli

  • Piogge e temporali su Napoli e Campania: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Bere acqua e limone appena svegli fa davvero bene o è un falso mito?

Torna su
NapoliToday è in caricamento