Mare balneabile, De Luca: "I depuratori di tutta l'area a Nord di Napoli saranno potenziati"

L'annuncio del Governatore: "Pronte le linee guide del masterplan per il rilancio del litorale domitio"

"Il nostro obiettivo e' che ci sia il mare balneabile tutto l'anno nel litorale domitio, l'acqua sempre limpida come preocondizione per avere uno sviluppo straordinario nel turismo in primavera e in estate". Così il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, a margine di un intervento istituzionale a Castel Volturno.

"Entro quest'estate - ha aggiunto il Governatore - saranno ristrutturati e potenziati i depuratori di tutta l'area a Nord di Napoli e di quella casertana. Se uniamo il potenziamento dei depuratori con il progetto Bandiera Blu, per la realizzazione delle reti fognarie, abbiamo completato il lavoro di depurazione di tutto il litorale domitio, una miniera d'oro, capace di diventare la Romagna del Sud. Tra qualche giorno presenteremo a Milano le linee guida del masterplan del litorale domitio e solleciteremo gli investitori del Nord a venire qui e realizzare grandi impianti sportivi, alberghieri e per il tempo libero".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento