Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Festa per i 205 anni dei carabinieri: "Rapporto indissolubile con Napoli"

 

"Un sempre maggior impegno per il territorio di Napoli, dove servono carabinieri, ma anche tanti maestri di scuola in più". E' questo il messaggio che il generale Vittorio Tomasone, a capo del Comando interregionale Ogaden dei carbinieri ha voluto lasciare alle autorità presenti per celebreare il 205esimo compleanno dell'Arma.

La cerimonia si è tenuta questo pomeriggio nella storica caserma “Salvo D’Acquisto” di Napoli ed è cominciata con la lettura del Messaggio del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma. Presenti autorità civili, militari e religiose. Tra queste, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e il Vescovo di Napoli Crescenzio Sepe.

Poco prima, Tomasone ha reso onore a tutti i Caduti dell’Arma, deponendo una corona di fiori presso la tomba del vice brigadiere Salvo D’Acquisto, medaglia d’oro al valor militare “alla memoria”, nella Basilica di Santa Chiara a Napoli, e, successivamente, al Sacrario della sede del Comando Legione Carabinieri “Campania”. Nell’intervento tenuto nel corso della cerimonia, il generale ha poi voluto rivolgere un particolare pensiero ai Carabinieri caduti in servizio quest’anno. Due di questi hanno perso la vita in provincia di Napoli: l’appuntato scelto Vincenzo Ottaviano e il brigadiere Attilio Picoco.

Il comandante dell'Ogaden ha ribadito la necessità che tutti gli attori istituzionali e quelli impegnati nel sociale si impongano quale obiettivo primario ed essenziale il ricondurre la normalità nella vita quotidiana dei cittadini: “Napoli ha bisogno di normalità; di essere ricambiata dell’amore che da”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento