Madonna dell'Arco: ultimi ritocchi al “carro”

Pesa tra i 600 e i 700 kg e lunedì di Pasquetta sarà accompagnato da 50 portatori per 13 km, fino al Santuario

Ultimi preparativi a piazza Mercato per il “carro” dedicato alla Madonna dell’Arco che quest’anno rappresenta il primo miracolo di una tra le effigi della Madonna più care ai napoletani. Il carro pesa tra i 600 e i 700 kg e lunedì di Pasquetta sarà accompagnato da 50 portatori per 13 km, fino al Santuario, in un pellegrinaggio che l’anno scorso ha coinvolto circa 400mila persone. In concomitanza con i riti della Pasqua, a partire da Sabato Santo, il carro sarà mostrato ai fedeli, con diverse “uscite”, che sono momento di incontro e di festa. 

Come spiega a NapoliToday il vicepresidente Francesco Catino, sono oltre 200 i fedeli, di ogni età, che partecipano a vario titolo, alle attività dell’Associazione di piazza Mercato dedicata alla Madonna dell’Arco e che lunedì seguiranno il carro in processione. Nella tradizione il cammino a piedi si fa in segno di devozione, mentre scalzi e, in particolare nell’ultimo tratto, in ginocchio, come ringraziamento per grazia ricevuta. Particolare la cura e l’attenzione rivolta agli stendardi, che accompagneranno la processione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

  • "Questo assegno è coperto?": ma l'operatore di banca non sa che parla con il truffatore

Torna su
NapoliToday è in caricamento