Cappotto "solidale" per i senza fissa dimora: via al progetto a Napoli

L'obiettivo è quello di allestire opere realizzate con materiale recuperato, gli attaccapanni ecologici-solidali, per offrire la possibilità ai cittadini di donare indumenti invernali e coperte, utili a chi vive per strada per ripararsi dal freddo

(immagini di repertorio)

Sarà presentato lunedì 10 febbraio alle ore 11,00, presso la Sala Giunta del Comune di Napoli, il progetto solidale "Prendi #3 -  il cappotto per i senza dimora", alla presenza degli Assessori Monica Buonanno (Politiche Sociali e Lavoro) e Francesca Menna (Pari opportunità), Deborah Beneduce della Comunità di S. Egidio, Giancarlo Minniti l'artista che ha realizzato gli appendiabiti ecologici solidali e Dario Catania dell'associazione N'Sea Yeat che promuove l'iniziativa.

L'obiettivo del progetto è quello di allestire opere realizzate con materiale recuperato, gli attaccapanni ecologici-solidali, cosi da offrire la possibilità ai cittadini di poter donare indumenti invernali e coperte, utili a chi vive per strada per ripararsi dal freddo.

I luoghi scelti diventeranno così angoli in cui la città si potrà incontrare per donare i cappotti e coperte, ascoltare storie di vita dei poveri e condividere esperienze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

Torna su
NapoliToday è in caricamento