Bagnoli, prorogata al 7 gennaio 2020 la scadenza del concorso internazionale di idee

Il nuovo termine è stato deciso considerando la complessità ed eterogeneità del bando

È stata prorogata alle ore 11 del 7 gennaio 2020 la scadenza del concorso internazionale di idee per disegnare il nuovo paesaggio di Bagnoli. Il limite precedente era fissato al 12 novembre 2019.

La gara, bandita da Invitalia in qualità di soggetto attuatore del piano di rilancio dell’ex area industriale di Napoli, punta a tracciare il nuovo assetto del sito attraverso una “sfida” rivolta agli studi di architettura italiani ed internazionali specializzati nella progettazione di parchi urbani e di waterfront.

Il nuovo termine è stato deciso considerando la complessità ed eterogeneità del bando, nonché la rilevanza degli interessi pubblici che la gara implica. L’estensione dell’arco temporale punta a consentire la presentazione del maggior numero possibile di candidature, favorendo il confronto competitivo.

L’importo dei premi che verranno assegnati è complessivamente di 325.000 euro, di cui 150.000 al primo classificato, 100.000 al secondo e 75.000 al terzo. Invitalia avrà la facoltà, così come previsto dal codice appalti, di affidare al vincitore anche la progettazione definitiva ed esecutiva del parco per un valore complessivo di circa 4.000.000 di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento