Covid-19 e X Municipalità, rete di associazioni per aiutare le persone in difficoltà

Tra le varie azioni in campo, si valuta "la creazione di un polo con funzioni di centro diurno e notturno protetto per chi una casa non ce l'ha"

Novità dalla X Municipalità del Comune di Napoli. L'amministrazione dei quartieri di Bagnoli e Fuorigrotta ha infatti attivato, a partire dalla scorsa settimana, la propria struttura di coordinamento sociale per far fronte alle ricadute dell’emergenza  Covid-19 sulle persone più fragili che abitano il nostro territorio: anziani soli, disabili, persone senza fissa dimora.

"Abbiamo creato un coordinamento tra le varie Associazioni territoriali  (UNAC, Iskra, Casa del Popolo-Fuorigrotta, Caritas Interparrochiale, Cittadinanza Attiva, Guardia Rurale Volontaria, CNGEI) - fanno sapere da via Acate - che si sono rese disponibili per portare spese, farmaci e generi di necessità, e per fornire assistenza alle persone anziane, non autosufficienti o senza fissa dimora. Abbiamo fornito tutte le autorizzazioni e le facilitazioni necessarie a svolgere la loro attività, ed abbiamo creato un collegamento con i Servizi Sociali Territoriali che ci segnalano via via le situazioni di maggior difficoltà".

Per le persone senza fissa dimora, oltre la distribuzione pasti, in coordinamento e supporto al sindaco e all'assessore al Welfare Monica Buonanno, la X Municipalità fa sapere che si sta "valutando la creazione di un polo con funzioni di centro diurno e notturno protetto per garantire le migliori condizioni di sicurezza sanitaria e sociale a chi una casa non ce l'ha".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo in contatto costante con il Servizio Emergenze Sociali e l’Unità di Strada del Comune di Napoli per seguire situazioni di disagio, e in dialogo  costante con l’UOSM e il Servizio Socio-Sanitario dell’ASL Napoli 1 - Distretto25 per alcune situazioni particolarmente difficili che seguiamo con un tavolo congiunto da anni - conclude la municipalità guidata dal presidente Diego Civitillo - La priorità da affrontare in questo periodo di difficoltà sono le sofferenze di carattere sociale, al fine di prevenire non solo il contagio da Covid-19, ma anche situazioni di indigenza e solitudine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento