Cibo d'asporto certificato: l'app che usa il blockchain per la sicurezza dei clienti

Si chiama Authentico ed è made in Naples

Un esperimento rivoluzionario che consente di tracciare, attraverso la tecnologia Blockchain, il cibo per l'asporto e la consegna a domicilio (Delivery) e certificare la provenienza di tutti gli ingredienti utilizzati e le modalità di lavorazione. E' quanto prevede l'App gratuita Authentico, ideata dall'omonima startup, che rilascia Certifood, un'etichetta intelligente che permette al ristoratore di garantire ai suoi clienti un livello più alto di sicurezza alimentare. Su ogni prodotto preparato viene apposta un'etichetta adesiva con un QR Code, che è anche un sigillo di garanzia sulla confezione utilizzata per la consegna, contenente le informazioni sull'origine degli ingredienti usati per la preparazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cliente, che effettua con lo smartphone la scansione del codice, potrà verificare il rispetto delle pratiche in materia di igiene alimentare del cibo che ha acquistato e consumarlo in tutta sicurezza. "Con la blockchain di Authentico siamo in grado di assicurare la tracciabilità della preparazione di un piatto pronto o una pizza ma soprattutto il rispetto delle norme igienico-sanitarie e offrire la verifica in tempo reale al cliente finale", spiega il ceo di Authentico Pino Coletti. Il servizio è stato adottato in via sperimentale dalla pizzeria "La Notizia" di Napoli che da oggi apporrà l'etichetta con il QR Code su ogni confezione. Secondo la ricerca «Il Food Delivery Al Tempo Del Coronavirus» del centro Studi Fipe, un consumatore su quattro non ordina il cibo in delivery per timore del contagio e il 57% pensa di ridurre o annullare le occasioni di consumo fuori casa perché frenato dalla paura per il mancato rispetto delle norme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Coronavirus, il bollettino della Regione: 4 nuovi casi in Campania

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento