Le ali dell'angelo del Gesù gay all'asta: "Beneficenza per le vittime dei preti pedofili"

Si tratta dell'ultima provocazione dell'avvocato-attivista per i diritti gay Francesco Mangiacapra

Francesco Mangiacapra con Mirko Varlese

Nuova provocazione (o come lui spiega, "nuovo atto politico"da parte di Francesco Mangiacapra, l'avvocato attivista ed escort napoletano autore di un dossier sui preti gay. Dopo aver sfilato al Mediterranean Pride Naples vestito come un Gesù gay, accompagnato da un angelo, Mangiacapra ha deciso di mettere all'asta le ali del suo "accompagnatore" per dare il ricavato in beneficienza alle vittime dei preti pedofili.

Ad interpretare l'angelo c'era Mirko Varlese, un 20enne partenopeo che di notte fa il ballerino-performer, e di giorno il catechista. Il ragazzo era ministrante nel corso del funerale di Vincenzo Ruggiero, l'attivista per i diritti gay brutalmente assassinato lo scorso anno. Lo stesso Ruggiero, secondo Varlese, era "un angelo che ho avuto il privilegio di conoscere e che è volato in cielo troppo presto".

"Parteciperò al Mediterranean Pride vestito da Cristo omosessuale"

L'asta di beneficenza partirà online tramite la piattaforma online eBay, sabato 21 luglio, a una settimana dalla discussa partecipazione di Mangiacapra al Gay Pride e avrà una durata di dieci giorni. I dettagli saranno disponibili sulle pagine social Facebook e Instagram di Mangiacapra.

"Gesù aveva cacciato i mercanti dal Tempio - aggiunge Mangiacapra - ma il suo tentativo di fare piazza pulita non è riuscito, se pensiamo che fino al secolo XVI la Chiesa ha venduto dalle indulgenze alle reliquie. Proprio per questo decido di mettere in vendita per una buona causa la reliquia della testimonianza che ho tentato di rappresentare al Napoli Pride".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'alternativa al Tempio 'covo di ladri' - conclude Mangiacapra - è il Tempio aperto, non certo a persone perfette ma a persone che vogliono vivere nell'onestà, nella chiarezza e che cercano in Dio non un 'complice' disposto a chiudere un occhio su certe faccende ma una guida su una strada di rettitudine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento