Open Fiber in campo a Scampia per formare giovani talenti

Formare giovani talenti da poter un domani inserire in azienda. E' questo lo scopo del progetto di Alternanza scuola - lavoro promosso da Open Fiber e realizzato in collaborazione con Elis che quest'anno vede coinvolti quattro istituti tra Milano, Roma, Catania e Napoli.
E oggi rappresentanti dell'azienda hanno fatto tappa a Napoli, all'ITI 'Galileo Ferraris' di Scampia, per offrire agli studenti questa opportunità e la possibilità di ascoltare dalla viva voce di chi lavora in Open Fiber come è la realtà aziendale che successivamente alcuni di loro potranno toccare con mano attraverso uno stage di alcune settimane.

''L'alternanza scuola - lavoro è un programma di contaminazione reciproca - ha detto Ivan Rebernik, direttore personale e organizzazione di Open Fiber - Noi siamo un'azienda vocata all'eccellenza che è cresciuta velocemente diventando una realtà importante che sta cablando il Paese con un progetto in cui abbiamo investito oltre 6 miliardi di euro. Siamo - ha aggiunto - un progetto Paese e di conseguenza dobbiamo e vogliamo scambiare le nostre esperienze e opzioni verso il futuro con le eccellenze di cui l'Italia dispone e questa scuola rappresenta senza dubbio un'espressione di eccellenza formativa. Noi vogliamo contaminarci con questi ragazzi''. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protagonisti del programma formativo saranno 20 ragazzi della classe IV che seguono l'indirizzo di Informatica con articolazione in telecomunicazioni. Gli studenti svolgeranno un periodo in aula durante il quale saranno accompagnati dai 'maestri di mestiere', Paola Sergio e Fabio Melia, professionisti di Open Fiber, provenienti rispettivamente dalle aree gestione operativa e comunicazione, che metteranno a disposizione dei ragazzi le loro competenze ed esperienze anche rispetto agli aspetti più tecnici. Al termine del percorso didattico, l'azienda sceglierà due, tre studenti che potranno svolgere uno stage di alcune settimane mentre l'intera classe potrà visitare, presso gli uffici di Roma, la sala controllo da cui Open Fiber ''governa l'infrastruttura in fibra ottica''. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento