Giovani e lavoro: borsa di studio per pizzaiolo offerta da "Michele in The World"

Il 19 maggio verrà assegnata la borsa di studio per pizzaioli offerta da “Michele in the world” ai partecipanti al progetto e il 20 sarà designato il vincitore del concorso di idee della Maison “Marinella”

Cominciano a maturare a Napoli i primi frutti di Generare Futuro, il progetto del Forum delle Associazioni Familiari volto ad accrescere le risorse personali di giovani disoccupati per favorirne l’ingresso nel mondo del lavoro. 

Domenica 19 maggio infatti, nel corso dell’evento «Michele in the world per i giovani», sarà assegnata la borsa di studio messa in palio dalla famosa azienda napoletana per un aspirante pizzaiolo scelto tra i partecipanti più meritevoli e motivati del progetto. Lunedì 20 presso la Maison «E.Marinella» sarà invece designato il vincitore del concorso di idee per la creazione di un foulard bandito dal prestigioso brand della moda proprio per gli iscritti al progetto Generare Futuro.

Iniziano così a prendere forma per i partecipanti le aspirazioni e i talenti – intesi non tanto come eccellenze nel percorso di studio ma come doti e capacità personali da scoprire e spendere nel mercato del lavoro – che il percorso di orientamento e stage laboratoriali previsto da Generare Futuro ha puntato a mettere in luce negli oltre 400 giovani, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che sono stati raggiunti. 

Nel capoluogo partenopeo il progetto, che si è svolto parallelamente in 5 regioni con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato condotto dal Forum Provinciale delle Associazioni Familiari in collaborazione con le Acli e l’Arcidiocesi e ha registrato un’importante sinergia con le eccellenze dell’artigianato e degli antichi mestieri napoletani. 
Solidarietà, impegno sociale e la determinazione a incoraggiare i giovani e a premiare il merito sono state le parole d’ordine delle aziende e delle realtà artigianali coinvolte e lo dimostrano, emblematicamente, i due eventi del 19 e del 20 maggio. 

Il primo, che si terrà a partire dalle 10.30 nella storica pizzeria «Da Michele» di Via Cesare Sersale, sarà interamente rivolto a iniziative a favore dei giovani in condizioni di disagio e alla chiusura del mese dedicato alla pizza della legalità «Giancarlo Siani Coop.», realizzato insieme alla cooperativa sociale «Giancarlo Siani». Una festa per i giovani e per la promozione sociale del territorio che sarà aperta dai saluti dei General Manager della MITW Alessandro e Daniela Condurro e vedrà subito dopo la presentazione del progetto Generare Futuro a cura di Giuliana Sepe del Forum Provinciale delle Associazioni Familiari di Napoli e la consegna della borsa di studio offerta dall’Accademia della Pizza “Da Michele”- Michele in the world, partner del progetto. A seguire la presentazione del progetto Curre curre guagliò dell’Associazione Amici di Peter Pan e delle iniziative della Cooperativa Siani, affidata ai rispettivi presidenti, Antonio Del Prete e Giuseppe Scognamiglio. Chiusura conviviale con la degustazione delle pizze «Siani» e «Mastunicola» e dei dolci offerti dalla pasticceria Napolitano-Poderico.

La creatività dei giovani e la risorsa che essi rappresentano per l’imprenditoria napoletana sarà invece il fil rouge dell’evento di lunedì 20 intitolato non a caso «I giovani, l’Oro di Napoli», che si svolgerà dalle ore 10 nella cornice della Sala degli Affreschi della Maison «E.Marinella» in Via Riviera di Chiaia. 
Interverranno Monsignor Mario Cinti, Vicario per il Laicato dell’Arcidiocesi di Napoli, Maria Pia Mauro, Presidente del Forum Provinciale delle Associazioni Familiari di Napoli, Chiara Marciano, Assessore Regionale alla Formazione, Massimiliano Tomasetta, Brand Manager della Maison «E.Marinella». Ad Emma Ciccarelli, Vicepresidente del Forum Nazionale delle Associazioni Familiari e responsabile dell’area Progetti, il compito di tracciare un bilancio complessivo del progetto nazionale Generare Futuro con un focus sui risultati raggiunti a Napoli dove l’iniziativa ha registrato un significativo incremento dell’empowerment dei giovani partecipanti. 
Momento clou della giornata la presentazione dei lavori dei partecipanti al concorso di idee. E sarà proprio il titolare della storica maison, Maurizio Marinella, a proclamare il vincitore, dopo un simpatico intermezzo musicale affidato al sassofonista Mario Savarese.

«Questi due eventi che, grazie alla lungimiranza di imprese come «Michele in the World» e la «E.Marinella», almeno per alcuni si trasformeranno in una concreta opportunità di ingresso nel mercato del lavoro, sono un punto di arrivo ma anche l’inizio di un nuovo cammino che porterà il Forum a dialogare sempre più intensamente con l’imprenditoria napoletana» – dichiara Maria Pia Mauro – «L’associazionismo familiare, soprattutto in una realtà come Napoli, intende concorrere a realizzare tutte le condizioni che possano favorire l’occupazione giovanile per consentire ai nostri ragazzi di realizzare il sogno, oggi spesso ritardato o irraggiungibile, di creare una propria famiglia».  
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento